Fiere del fumetto

Le fiere del fumetto: regole e regolamenti.

Ogni fiera, piccola o grande che sia stila un suo regolamento atto a tutelarsi (innanzitutto) e a fornire delle linee guida che tutelino tutti, visitatori o lavoratori che siano. Che poi vengano rispettate o fatte rispettare, e che siano di buon senso o meno è tutt’altro discorso.

Iniziamo considerando alcune regole poste a tutela del pubblico, o per lo meno che danno l’idea di essere messe a tutela del pubblico ma che sono una discreta paraculata.

Cinecomics e fumetti: chi ha aiutato chi?

Lo “sdoganamento” dei personaggi dei fumetti nell’immaginario collettivo tramite film e serie TV è un bene o un male? Ha portato dei vantaggi al mondo del fumetto? E questo vantaggio, ammesso che ci sia è pari minore o inferiore al numero di nuovi “appassionati” che seguono le avventure cinematografiche e televisive dei superuomini?

Fiere del fumetto

Fiere del fumetto: Fissiamo un limite a cosa è lecito e cosa no!

Se non si mette un limite a certi comportamenti, se gli organizzatori e gli stessi avventori (dove lecito e dove possibile) non riescono ad arginare certe cose a cosa andremo in contro? Continuando ad alzare l’asticella del livello di tolleranza su gesti deprecabili a cosa arriveremo? Cosa dovrà accadere per dover dire “Eh no che cazzo ORA BASTA!”?

Fiere del fumetto

Fiere del fumetto, fermiamo i furti tutti assieme!

Sono ormai diversi anni che SISTEMATICAMENTE dopo una fiera del fumetto si leggono delle lamentele, sia sui social che in siti che sfruttano l’occasione per generare click e visualizzazioni, spesso senza un vero contraddittorio.

A volte queste lamentele sono giuste sia chiaro, altre sono pretestuose… si passa dai costi di ingresso alle location, dalla mancanza di questo o quell’artista come ospite ai costi dei prodotti in vendita…

E su questo vorrei innanzitutto focalizzare l’attenzione. A volte si leggono lamentele sui mancati sconti che i commercianti non fanno…