Il manga che ti manca: Rent a Girlfriend

Il manga che ti manca: Rent a Girlfriend

Bentornati alla rubrica Il manga che ti Manca, io sono il vostro ospite, Stefano, e l’oggetto di questo giorno è Rent a Girlfriend, una commedia romantica un po’ piccante che vi farà innamorare!

Il manga scritto e disegnato da Reiji Miyajima (il cui titolo originale è Kanojo, okarishimasu) non è ancora concluso in Giappone, ma ha già ricevuto un adattamento televisivo nell’estate dell’anno scorso.

Rent a Girlfriend inizia con una brutta notizia per il giovane universitario: Kinoshita Kazuya è stato mollato dalla sua ragazza, innamorata di un altro. Dopo un periodo di disperazione nera il collegiale scopre l’applicazione “Diamond”, che permette (su compenso) a chiunque di avere un’appuntamento con una bellissima ragazza e godere per un’ora circa della sua compagnia (e solo di quella, essendo ogni attività “esplicita” vietata dal contratto delle ragazze).
Non ci vuole molto perché il protagonista cada in tentazione. Farà così la conoscenza di Mizuhara Chizuru, che durante l’appuntamento si presenta come la ragazza dei sogni: carina, dolce, sagace e sempre sorridente. Ovviamente il ragazzo inizia ad invaghirsene un po’ e finisce per lasciarle una pessima recensione in un moto d’ingiustificata gelosia dopo aver letto le lodi scritte dagli altri utenti, dichiarando che non si farà più tentare dall’applicazione.

Rent a Girlfriend Chizuru

Dopo aver rispettato il proposito per una giornata intera, Kazuya però ricade in tentazione e finisce per fare una scenata sull’inutilità di frequentarsi in quel modo. La lite rischia di far scoprire Chizuru, che, dopo aver trascinato il protagonista in un luogo isolato, gli mostra la sua vera personalità, molto lontana da come si poneva durante il suo lavoro. L’unica cosa che salva il protagonista dalla tagliente lingua della ragazza è la notizia dello svenimento della nonna, a cui è molto affezionato.
La ragazza accetta d’accompagnarlo a trovare l’anziana signora, i due finiranno per essere costretti a mantenere viva questa finta relazione per salvare la faccia.

Inizia così una commedia scoppiettante, dove le vite dei due protagonisti iniziano a collidere sempre più frequentemente. Infatti non solo i due frequentano la stessa scuola, ma vivono anche uno accanto all’altra senza essersene mai accorti!

Rent a girlfriend meeting

Il tratto dell’opera è perfetto: le espressioni e le pose naturali dei personaggi sono assolutamente realistiche e seguono modelli anatomici precisi, senza però disdegnare qualche disegno off-model che sottolinei le gag o i loro esiti, o semplicemente per convogliare tutta la potenza delle emozioni provate dai personaggi. Rent a Girlfriend sfrutta al massimo questa fisicità, creando situazioni imbarazzanti (e un po’ piccanti) da cui il protagonista dovrà svincolarsi in qualche modo (e sulle quali fantasticherà senza fine).

Siete interessati? Passate a trovarci in negozio e continuate a seguirci su L’idea che ti Manca! Se invece preferite una commedia romantica ma vi piace pensare anche troppo a ogni vostra mossa, date una possibilità a Kaguya-Sama: Love is War!

Piaciuta la nostra recensione? Acquista qui sotto il manga!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.