Deadpool – conosciamo meglio il folle da 150 milioni di dollari! (Nel solo primo weekend di programmazione)

Tra pochi giorni uscirà al cinema Deadpool. Nel caso tu sappia già chi è sei ben conscio di cosa aspettarti…ma se al contrario tu non lo conoscessi ancora questo approfondimento potrebbe esserti utile…

Deadpool fa la sua comparsa nel mondo dei comics Marvel nel 1991 su NEW MUTANTS, ad opera di Fabian Nicieza (testi) e Rob Liefeld (disegni).

Le tante similitudini tra Deadpool e Deathstroke
Le tante similitudini tra Deadpool e Deathstroke

Wade Wilson, il vero nome di Deadpool viene dai più considerato come una sorta di “plagio” di Deathstroke (alias Slade Wilson) con il quale condivide molte caratteristiche:

  • il nome molto simile
  • lo stesso cognome
  • entrambi sono dei mercenari
  • entrambi maestri di combattimento con armi da fuoco e spade
  • entrambi nascono come umani che acquisiscono abilità straordinarie in seguito ad esperimenti
  • il costume non è molto dissimile

Ma una cosa, e non da poco, li distingue nettamente…la caratterizzazione del personaggio.

Deadpool è matto da legare! Fino in fondo. Sente di continuo voci nella testa che lo consigliano o commentano semplicemente ciò che accade. È inoltre consapevole di essere un personaggio immaginario di un fumetto, cosa che lo porta spesso a rompere la quarta parete ovvero a dialogare direttamente col lettore sotto lo sguardo stupito di chi gli sta attorno che puntualmente gli chiede “con chi stai parlando?”.
Deadpool è completamente folle
Deadpool è completamente folle, la prova? Eccotela, parla da solo…o meglio con le voci che sente nella sua testa!

 

Inoltre è un grandissimo appassionato di film e serie tv, e non manca mai di citarli nei suoi deliranti discorsi; discorsi che affronta tranquillamente sia da solo che con compagni ed avversari nelle situazioni più disparate, tra cui NATURALMENTE i combattimenti…questo atteggiamento gli è valso il soprannome di “mercenario chiacchierone“.

Ogni momento è buono per Deadpool per sfoggiare qualche citazione
Ogni momento è buono per Deadpool per sfoggiare qualche citazione

Sogna spesso, anche e soprattutto ad occhi aperti, la Morte che lo chiama a sé come un’amante ed un’altra caratteristica famosa è la cosiddetta Deadpool Vision: ogni tanto il nostro mercenario comincia a vedere il mondo un po’ a modo suo, una sorta di illusione ad occhi aperti; nella sua testa, una sparatoria potrebbe trasformarsi in un luna park da un momento all’altro, o potrebbe ritrovarsi a correre in mezzo a luci colorate sparando a paperelle di gomma con armi giocattolo e proiettili a ventosa.

Deadpool spesso è vittima di visioni...
Deadpool spesso è vittima di visioni…

Le origini. Da Wade a Deadpool

Canadese di nascita, figlio di un militare americano vive i suoi primi anni seguendo il padre ed imparando così diverse lingue, perde la madre in tenera età a causa di un cancro e questo lo porta – assieme a dei rapporti difficili con il padre – ad avere diversi problemi caratteriali.

Tali problemi lo condurranno a frequentare teppisti e delinquenti fino a quando il padre nel tentativo di riportarlo a casa verrà ucciso da uno di questi, per questo fatto in seguito Wade abbandonerà gli studi e si arruolerà nell’esercito.

Dopo qualche anno scopre di aver sviluppato anche lui, come la defunta madre, un cancro. Senza speranze, decide di fare da cavia al Progetto Arma X il cui scopo è replicare il fattore rigenerante di Wolverine in nuovi soggetti. Nonostante gli sforzi, l’esperimento fallisce e Wade viene portato in uno stabilimento chiamato Ospizio che raccoglie tutti i soggetti che non si sono rivelati utili. All’interno di questa sorta di prigione/ospedale vengono effettuati inoltre ulteriori esperimenti disumani non autorizzati; dietro a tutto ciò c’è il direttore, il dottor Killebrew.

Wade è presto preso di mira dal personale dell’Ospizio a seguito del suo carattere ribelle e irriverente, e diventa quello che più spesso finisce sotto i ferri. Proprio durante queste sedute in sala operatoria che comincia ad avere le visioni della Morte che lo chiama a sé, come liberazione dall’immenso dolore che prova. Proprio perché non ha paura di morire (cosa che anzi anela) e per la sua sfrontatezza nell’affrontare a viso aperto i propri aguzzini, Wade diventa presto l’eroe dei propri compagni prigionieri, poi a seguito della decisione di uccide l’amico Worm, ponendo fine alle sue sofferenze dopo che questo era stato ridotto a un vegetale in fin di vita, Wade viene condannato a morte, ma qui la sua rabbia e la sua sete di vendetta nei confronti degli aguzzini scatena il suo fattore rigenerante. Inutile dire che un “san”o Wade, folle di rabbia e maestro d’armi si vendicherà dei suoi nemici e libererà tutti gli “ospiti” della struttura.

I poteri di DEADPOOL

Deadpool e le sue adorate katane
Deadpool e le sue adorate katane

Come detto Deadpool ha un potente fattore rigenerante…talmente potente da consentirgli di rigenerarsi anche nel caso la testa gli venga tagliata, a patto che questa venga riattaccata al corpo in un tempo relativamente breve, ma non solo…infatti viene costantemente rigenerato il tumore che influisce sulla vacillante mente di Wade.

Risulta essere quasi a tutti gli effetti un metaumano avendo resistenza, forza, velocità e riflessi ben oltre le normali capacità nonché una velocità innaturale nell’elaborazione del pensiero, oltre ad essere quasi completamente immune dagli effetti di droghe ed alcol. Tra l’altro risulta anche completamente libero dal rischio del condizionamento telepatico.

Oltre a tutto questo, che voglio dire già basterebbe a renderlo un avversario difficilissimo da affrontare tanto quanto insopportabile per la sua logorrea, Deadpool è abile nell’uso delle armi. TUTTE, anche se le sue preferite sono le due katane e le due pistole che porta sempre con se…senza considerare il congegno di teletrasporto presente nella cintura del suo costume.

Deadpool con le pistole
Ma Wade non ama solo le spade!

La consapevolezza di essere un personaggio dei fumetti, come già detto, lo porta a rompere la 4° parete e ad intraprendere dialoghi con i lettori e di conseguenza gli permette di riscrivere gli avvenimenti a suo piacimento…

Finalmente arriviamo al film

Dopo una, inizialmente promettente, apparizione in “X-Men le origini – Wolverine” dove Wade appare con la sua loquacità e l’abilità nell’uso delle katane viene commessa la più grande blasfemia possibile nei suoi confronti. A seguito degli esperimenti infatti la versione di Deadpool che ne esce è completamente differente (e totalmente insensato) dalla controparte fumettistica arrivando addirittura ad essere MUTO.

Le premesse erano anche buone!

Brutalmente rovinate da questo scempio!

 

Lo sgomento e la rabbia dei fan fu più che giustificata, l’affronto effettivamente fu grande ed anche Ryan Reynolds, che recitò la parte, ne rimase deluso…tanto da sposare subito l’ipotesi di uno spin-off che rendesse giustizia al personaggio. Il progetto iniziale del 2011 venne accantonato sino a che nel 2014 venne FINALMENTE ufficializzato con tanto di data di uscita! Evidentemente la reazione dei fan al footage convinse la FOX a dare il via libera al progetto.

Test Footage

Red Band Trailer

Red Band Trailer #2

 

I primi incassi

Il film negli Stati Uniti è uscito il 12 febbraio ed ha polverizzato il record di “Una notte da leoni 2” incassando nella sera d’esordio di gioverdì 12.7 milioni di dollari nei quasi 3000 cinema in cui è stato trasmesso. La Fox inizialmente aveva previsto di incassare circa 60-65 milioni nel primo week end di programmazione, ma come riportava Comic Book Resources questa stima è stata poi rivista da diverse fonti indipendenti che hanno accreditato il film per un possibile incasso tra i 70 e gli 80 milioni…ma a fronte delle cifre dell’opening night poteva tranquillamente essere che il film superasse abbondantemente queste cifre. Tanto per rendere bene l’idea dei numeri pazzeschi che ha messo assieme DEADPOOL, lo scorso anno “50 sfumature di grigio” nello stesso periodo di uscita incassò 8.6 milioni la sera d’esordio e 93 milioni a chiusura del primo weekend, se fossero mantenute le stesse proporzioni il mercenario chiacchierone oltre che sfondare la 4° parete sfonderebbe anche il tetto dei 130 milioni nel primo fine settimana di programmazione…questo solo basandosi ripetiamo sugli incassi del giovedì sera!

Il venerdì ha, come previsto, registrato una clamorosa impennata negli incassi…47 milioni demolendo ogni precedente record per un film RESTRICTED…insomma una crescita inarrestabile che ha alzato le previsioni di incassi a 130 milioni per l’intero weekend…

…ma visto che si parla del più imprevedibile dei personaggi dei fumetti, le previsioni sono nuovamente andate a farsi fottere ( ☺ ) grazie ad un incasso MOSTRUOSO del sabato che ha portato il totale dei primi 3 giorni all’incredibile cifra di 135 milioni…per raggiungere la domenica (giorno di “chiusura” del primo weekend di programmazione) l’inattesa, dalla guardinga Fox dopo il floppone di Fantastic Four, e mostruosa cifra a 150 milioni di dollari…che dire se non…

Record di incassi nel giorno di inizio programmazione

Di cose da dire sul nostro mercenario chiacchierone ce ne sarebbero ancora tante per carità, ma per imparare a conoscerlo meglio diciamo che quanto riportato è più che sufficiente!

Altri articoli del nostro blog

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.